Logo AVGV  
Intestazione AVGV
 
 
-

 

Krishna bhajansMusica e bhajan

Yoga dell'amore e devozioneMailing list

lezioni vita orientaleLezioni

I video degli eventi vedantaVideo

vrindavana, parikrama, radha krsna, india, diwaliFestival ed eventi

ashram, templi, luoghi sacri, luoghi antichi dell'India, parikramaPellegrinaggi spirituali

Krsna, Radhika, Vrindavan, Sri Caitanya, radha, india, Krishna, radharani, dipinti radha e Arte Vedica

calendario vaisnava, ekadasi, janmastamiCalendario Vaisnava

veda italiano pdf gratis, cultura vedica, testi veda, testi veda in italiano, libri veda gratisBiblioteca libri Veda

cucina vedica, cucina orientale, cucina vegetarianaCucina Vedica

Articoli devozionali

Strumenti musicali

gopi dress, kurta, scialli coi mantraAbiti per lo yoga

Incensi e Ayurveda

rivista vedica, cultura vedica, cultura vaishnavaRivista

Galleria fotografica

 



Iscrivendoti alla nostra mailing list sarai informato in e-mail di tutte le novità della associazione e del sito
 
 
 

L'adempimento di ogni bellezza

Veda gratis in italiano, libri veda da scaricare gratis, libri cultura vedica, testi vedici gratuiti

Tridandisvami Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja

L'adempimento di ogni bellezza

Singapore, 1 marzo 1997 

 

Chi è lui Egli è il Signore primordiale, l'essenza di tutte le incarnazioni, il Creatore dell'universo, e la causa di tutte le cause. Il figlio di Nanda Maharaja, Nanda-Nandana Krishna è il Signore. Egli (Brahma) sta offrendo pranama a Krishna, ma come li offre Annotate queste cose nel vostro cuore.

Ascoltando queste preghiere, Radhika sarà molto contenta. Fatta eccezione per Radhika, nessuno può offrire a Krishna un servizio completo. Solo l'esecuzione del bhajan di Krishna non è abbastanza se Radhika non è accanto a Lui. Ma se invece adoriamo solo Radhika, Lei immediatamente chiamerà Krishna.

Quindi è assolutamente necessario adorare Radhika, altrimenti il Vraja bhajan diverrà arido. [[[]][[[]][[[]][]][]]Riferendosi alla devota che ha cantato un bhajan:[[[]][]][]] Lei è molto cara ai Vrajavasi, ed è una Vrajavasi che vive al Seva Kunja, Vrindavana. Quindi ha cantato una canzone di Vrindavana. Lei è originaria di Vrindavana, ma viene a Delhi di tanto in tanto. La canzone che canta è così dolce e sembra che sia stata scritta da Mirabhai.

Sapete chi era Mirabhai È una devota casta e molto brava. In India, tutti sanno chi è. Ha offerto il suo cuore ai piedi di loto di Krishna. Dalla sua infanzia, non è mai stata coinvolta in attività materiali, in desideri e tutte queste cose. Anche suo padre era come lei. Il padre fece in modo che sua figlia sposasse un re del Rajasthan. Sapete dov’è il Rajasthan È uno stato che fa parte dell’India. Là vi sono tutti guerrieri per natura, e appartengono alla dinastia di Rama; Surya vamsha. Così, Mirabhai andò a vivere con il marito, ma suo marito aveva una tendenza opposta alla sua.

Lui la minacciava sempre, "Non stare in compagnia dei sadhu. Non sei una ragazza ora; ma una regina. Quindi, se dei sadhu mendicanti vengono qui, è contro la nostra posizione aristocratica.» Ma lei cantava questa canzone, "Mero Giridhara Gopal, dusro no koi." Quando lei cantava questa canzone con la sua Vina, Krishna appariva e suonava il flauto molto melodiosamente.

Il marito metteva delle guardie fuori e chiedeva: "Oh chi è venuto qui" Lui bussava alla porta, ma Mirabhai era assorta internamente e inconsapevole di ciò che accadeva all’esterno. Completamente ignara del corpo e della mente, si assorbiva in Prema, e cantava, "Mero Giridhar Gopal, Mero Giridhar Gopal." Suo marito le domandava severamente: "Dov'è quella persona È il tuo ragazzo" "Non c’è nessun ragazzo qui. Ma Shyamasundara è qui, lo vedi» Ma il marito non poteva vedere. Non tutti possono vederLo, soprattutto quelli legati ad un corpo fisico.

Quelli identificati col corpo pensano, "Io sono questo corpo, questo corpo materiale." Hanno molti desideri materiali, e quindi non possono vedere e realizzare Krishna. Krishna non è lontano, Egli è presente in ogni atomo. Ma la nostra disgrazia è che non riusciamo a vederlo. Quando andiamo ad avere il darshan di Krishna a Vrindavana, tutti i sentieri riverberano con i nomi, "Radhe Radhe!" Infatti, le foglie e rampicanti cantano sempre "Radhe Radhe". Le guardie notturne cantano, "Radhe Radhe."

Ma a Mathura, lo stato delle cose ha preso una svolta verso il peggio. A Mathura non è come prima, ma a Vrindavana fino ad oggi, tutti cantano "Radhe Radhe." Tutti cantano "Radhe Radhe." Il nome di Krishna non è molto pronunciato. [[[]][[[]][[[]][]][]]tutti ridono.[[[]][]][]] Sanno che Krishna è un imbroglione, che ruba sempre i cuori di tutti, li tiene in tasca, e non li restituisce.

Ma Radhika è così semplice di cuore. Essendo semplice di cuore, Lei può persino rubare il cuore di Krishna e tenerlo in tasca. Quindi, in questa canzone, ha cantato, "Shyama, io sono tua, sia che questo mondo lo sappia o no. Non mi interessa." Che cosa significa Come farà il mondo a capire gli stati d'animo dei nostri cuori

Il mondo è assorto nella falsa bellezza e nel cercare di soddisfare i desideri mondani. Come possono tali persone cercare di migliorare la propria posizione se considerano questo corpo di carne e ossa come l’essenza del se’ Potranno mai capire Krishna "Shyam sono tua sia che questo mondo lo sappia o no. Non mi interessa di nessuno." Tutti i devoti sono hanno questa convinzione, soprattutto coloro i cui cuori sono intrisi di Krsna prema. Vrindavana è un posto meraviglioso in cui vi sono giovani, e bellissimi principi dell’India e dell'estero...

[[[]][[[]][[[]][]][]]Indicando il suo entourage[[[]][]][]]: Anche questi giovani ragazzi che mi accompagnano hanno lasciato i loro genitori, fratelli, e tutti gli altri e sono diventato assorti nel cantare, "Krishna! Radhe Radhe!" Loro non hanno preoccupazioni per le loro case e i parenti. Che cos’è Vrindavana E' la dimora di coloro che hanno lasciato i loro genitori, coniugi, figli, la ricchezza, e tutto il resto e che sono diventati mendicanti di strada. Vagano, senza nemmeno chiedere nulla a nessuno. Non hanno nemmeno una capanna. Dormono in strada o in qualsiasi altro luogo. Non dormono mai, perché cantano sempre, "Krishna Krishna, Radhe Radhe."

Le loro vite sono benedette con tale grande beatitudine, che la grandezza di infiniti universi appassisce in confronto con quello che hanno nel cuore a Vrindavana. Si impegnano nel madhukari e nell’ottenere dei roti. Ci sono molte madri a Vrindavana, il cui servizio è a distribuire roti ai sadhu.

Sapete cos’è madhukari Significa elemosinare del pane o dei chapati, ma non un chapati intero. I sadhu sono soddisfatti di quello che ricevono. Sono soddisfatti del loro canto e ricordo. Essi non dormono affatto. Le parole: "Radhe Radhe," danzano sempre nel loro cuore.

Così Mirabhai cantava, "Sono diventato di Shyama, sia che il mondo lo sappia o no. Non mi interessa nient’altro. Mio marito mi può tenere in casa sua o buttarmi fuori; non mi interessa." Così avete cantato un bellissimo kirtana di Mirabhai. Ora cantate il maha mantra kirtana e poi inizieremo la nostra lezione. Gaura Premanande! Haribol! Jaya Jaya Sri Radhe! Shyam!

 

[[[]][[[]][[[]][]][]]Srila Gurudeva inizia la lezione.[[[]][]][]]

Per la misericordia di Bhagavan, con l'obiettivo di predicare, abbiamo lasciato Mathura-Vrindavana e siamo andati in Olanda e in Inghilterra. Siamo anche andati in America, in Canada, e molti altri luoghi in Occidente. Dopo la nostra predica in Occidente, siamo ritornati qui in Oriente. Abbiamo già visitato l'Australia, la Malesia, Bali, e ora nel corso della nostra predica; abbiamo raggiunto anche Singapore. Devo parlare in Hindi Ma penso che tutti i membri del pubblico conoscono l'inglese. Quando parlerò in hindi, qualcuno potrebbe tradurre in Inglese.

Qual è lo scopo della nostra predica L'oggetto della mia predica nei paesi occidentali è dirvi come si può essere felicità nella vita. Noi tutti vogliamo la pace e la felicità. Non vi è alcun essere vivente in questo mondo che può sostenere il contrario. In tutto l'universo, non una sola entità, che dire di una sola persona, anche i rampicanti, gli alberi, e tutti gli insetti vogliono la pace e la felicità.

Tutti vogliono essere felici e sereni. Così tutti vogliono la pace e la felicità in questo mondo, ma, la più alta verità è che non si può ottenere la pace e la felicità semplicemente desiderandola. Cerchiamo, vogliamo la felicità, ma solo col desiderio della felicità non la troveremo. Nessuno in questo mondo è davvero felice. In questo mondo, nessuno vive una vita pienamente felice. Tutti hanno sempre dei desideri da soddisfare: "Voglio di più, voglio di più". Non tutti comprendono questo fatto, soprattutto i giovani, ma quando saranno vecchi; si renderanno conto.

Ho mezz'ora per finire la mia lezione, voglio che tutti ascoltano. Anche la sete non vi deve scoraggiare dall’ascoltare. Parikshit Maharaja abbandonò il desiderio di bere anche l'acqua. Lui non si occupava neanche di mangiare, mentre noi non possiamo stare fermi neanche per cinque o venti minuti. Parikshit Maharaja lasciò ogni desiderio di mangiare e di bere, quindi anche noi dovremmo avere la stessa convinzione. Semplicemente desiderando la felicità e la pace, una persona non la otterrà.

Durante l’infanzia e la gioventù, non si capisce questa verità. Ma, la sofferenza è necessaria. La vecchiaia verrà ad affliggere tutti noi, inesorabilmente. La vecchiaia vi abbraccerà di certo, indipendentemente che siate uomo o donna. I vostri capelli diventeranno bianchi, la vista sarà indebolita, i denti cadranno, e pur avendo desiderio di mangiare sontuosamente; il fuoco della digestione sarà rallentato. Anche un semplice succo di frutta non verrà digerito. E' una verità innegabile l’arrivo della vecchiaia.

Non possiamo sapere se Dio è vero o no, ma è vero che la morte ci attende. La morte è certa. La morte si fisserà su di noi e sicuramente moriremo. E' altrettanto vero che dovremo soffrire. Se tentiamo di fuggire dalla tristezza della vecchiaia; comunque, dovremo soffrire. Diversi paesi sono impegnati nella lotta dell’uno contro l'altro. Anche se prima era un problema inesistente, ora, anche marito e le moglie combattono incessantemente. Questo è particolarmente visibile nei paesi occidentali.

Non molto tempo era passato, ma il principe Carlo ha divorziato da Diana. Quindi nessuno è felice qui. È per questo; nessun oggetto di questo mondo ci può dare la felicità e ci proteggere dalla morte. Centinaia di migliaia di medici, scienziati, ingegneri, non possono fermare la morte, le sofferenze, e i dolori. Inoltre, non possiamo controllare l’arrivo della vecchiaia. Tutti i medici, scienziati e membri dell'ONU ... non possono risolvere nulla. Così, dovete contemplare profondamente ciò che si sarà costretti a sperimentare. La morte e le sofferenze verranno. 

Pensate a questo, presto la vecchiaia arriverà correndo verso di voi. Nonostante mille sforzi, noi non otteniamo la felicità e la pace, perché Questo è il problema in tutti gli universi. Qual è il problema Questo problema affligge l'umanità da tempo immemorabile. Questi problemi esistevano durante il periodo di Prahlada Maharaja, durante il periodo di Sri Ramachandra. Mahaprabhu apparve cinquecento anni fa, ma ancora oggi le persone sono soggette a problemi. Questo mondo è come la prigione di maya-devi, che èla direttrice del carcere.

Coloro che non svolgono il Bhajan, nonostante Bhagavan gli abbiadato un corpo umano, rimarranno imprigionati qui. E quali sono le catene che ci legano È Mamata, ovvero l’attaccamento alla moglie e ai figli. Queste relazioni costituiscono 'Mamata.' Queste catene ci legano, non permettendoci di liberarci. Questo senso di possesso, è caratterizzato da affermazioni del tipo: "Questo è mio marito. Io sono sua moglie. Questi sono i miei figli."

Queste concezioni sono le catene che ci legano. Non c'è bisogno di corde per legarci perché siamo già legati da mamata. Abbiamo vagato senza meta per centinaia di migliaia di nascite, non solo una nascita. Questa vita umana è una forma di vita che ci offre la possibilità di realizzare l'Atma, Paramatma, e Bhagavan. In questo modo possiamo sviluppare una relazione con Krishna sulla base dell’amore spontaneo, e dell’affetto. Se perdiamo questa occasione, allora avremo un destino incerto, e siamo ignari della forma di vita che saremo costretti ad avere la prossima volta.

Dovete comprendere che gli atti in cui siamo impegnati ora, non ci garantiscono una forma di vita umana in futuro. Cosa state facendo Siete impegnati nel mangiare, bere e far festa. A volte mangiate carne e uova, ma avetemai chiesto al Signore, almeno una volta, la seguente preghiera: "Prabhu, Tu mi hai dato così tanto. Mi sento in debito verso di Te." A volte, si esegue il kirtana, e a volte no. Krishna vi ha dato questo corpo, e solo grazie a questa nascita che si può sapere che cos’è l’Atma, il Paramatma, e Bhagavan. Potete sapere che cos’è il vero amore e affetto.

Ma se avete speso inutilmente il vostro tempo, allora non è certo se otterrete di nuovo la forma umana nella prossima vita. Questa verità deve essere radicata nella vostra coscienza. Quindi, fate in modo che la vostra vita abbia successo. Ho appena sentito dal mio devoto, Dau Dayal Gupta, che il governo qui pone un accento particolare sulla salute. Tanto che un ministero speciale è stato creato per questo scopo. In questo modo, per rendere questo mondo un posto felice, la società con la sua legione di intellettuali si è unita per raggiungere questo scopo.

Grandi progressi sono stati fatti, dalla cucina al campo della medicina. I medici arrivano persino a sostituire un cuore difettoso e curare la cecità degli occhi col trapianto. Essi possono anche cambiare una persona mentalmente svantaggiata. Grandi passi avanti sono stati compiuti anche nel campo della comunicazione e dei viaggi. Possiamo viaggiare dall'America a qui in meno di ventiquattro ore. Seduti a casa, siamo in grado di vedere il presidente di un altro paese e di ascoltare quello che dice. Possiamo vedere il cricket e il calcio in tempo reale. Nel lampo di un secondo si può sapere chi ha vinto la partita. Sembra che abbiamo il mondo intero stretto nel nostro pugno.

Il mondo non è come prima, quando ci volevano sei mesi di tempo per recarsi in un altro paese. Il mondo non è come ai tempi di Colombo o quando gli inglesi sono venuti in India. Viaggiando in nave, ci volevano sei mesi o un anno per recarsi in un altro continente. Ora possiamo vedere ciò che sta accadendo in un altro paese in pochi minuti. Il mondo è diventato uno. Non vi è alcun reparto in questo mondo dove il progresso non ha fatto passi avanti.

Ma perché sono stati fatti tanti progressi Solo per renderci felici e sereni. Ma c'è qualcuno veramente felice e sereno Al contrario, i problemi sono aumentati. Oggi, non posso visitare un paese estero senza un passaporto e un visto. Qual è il problema È un problema spirituale Stanno combattendo come cani, che sono territoriali. Questo problema non è solo in questo paese ma in tutti i paesi.

Ma mi chiedo che tipo di problemi sono Possiamo essere felici da una situazione incline ai problemi Qual è il problema, che ci rende infelici in questo mondo C'è solo un problema. L'unico problema è che abbiamo dimenticato Krishna e ciò ha portato alla nascita di problemi. E questo problema è la causa principale di migliaia di problemi.

Sukadeva Gosvami non aveva vestiti, né ha una casa per ospitare qualcuno. Il suo corpo era nudo. Qual è l'utilitàdi di avere un abbigliamento per coprire il corpo L'Atma è coperta dal corpo sottile, ovvero dalla mente, l’intelligenza e falso ego. Questo corpo sottile è coperto da un corpo grossolano che è "Panca racita ya adhama sarira." L'Atma è già coperta da due corpi, così che utilità c’è di coprirsi con un altro strato Questo è atma-jnana. La realizzazione dell’anima.

Così Sukadeva Gosvami non ha alcun interesse a coprirsi con i vestiti. Quindi non vi è alcun problema per Sukadeva Gosvami, lui ha il bhagavat darshana in qualsiasi luogo si trova. Non ha bisogno di niente di questo mondo. Lui è felice come’è. Così, quanto più ci allontaniamo da Bhagavan, tanto più infelici e tristi saremo. Lasciare il paese della nostra nascita per vivere in un altro, non ci renderà felici. Un giorno, una situazione difficile si abbatterà su di noi e la vecchiaia ci perseguiterà.

Poi, i vostri figli vi diranno: "Padre tii prego di lasciare il nostro paese. Ora riusciremo a vivere da soli" I vostri figli diventeranno adulti e se non accetterete la loro richiesta, forzatamente vi manderanno in un altro paese lontano. Questo sicuramente accadrà.

Questo mondo è paralizzato dai problemi, sono venuto da Bharat-Varsha solo per dire questo. Dovunque andassi-Olanda, Inghilterra, America, questo era il messaggio che ho trasmesso. Inoltre ho detto, "Io non sono venuto dalla povera India per avere le vostre sterline o dollari. Sono venuto dalla rispettata, e altamente onorevole, e culturalmente ricca India, e se una persona ha sfiorato anche una particella delle sue glorie; la sua vita diventerà sicuramente di buon auspicio. "Miei cari figli e figlie, sono venuto da quella trascendentalmente e opulenta India, dove i suoi abitanti chinano il capo per offrire omaggi.

Non consideratemi un 'Daridra,' ovvero proveniente da una famiglia povera. Io mi considero davvero molto ricco. Il Signore Sankara è nudo. Tutto ciò che si vuole da lui, lo soddisferà. Egli sarà pronto a dare anche una nuova vita. Hanumanji è sempre assorto nel servizio a Rama. Non ha casa, moglie, figli o figlie, o qualsiasi opulenza. Ma lui può dare tutte le cose che desideriamo. Sankaraji indossa una ghirlanda di teschi, solo per mostrarci che questo è il destino di questo mondo.

Non correte dietro a questa illusione. La città d'oro di Lanka è stata ridotto in cenere in un istante dal calcio di Hanuman. Non c'era un residente di Lanka la cui casa non era stata costruita d'oro. Ravana ebbe centomila figli e venticinquemila nipoti che erano forti come un fulmine, tuttavia, il suo stomaco non era pieno e ha rapito Sita. E cosa è successo a Kamsa Le ricchezze di questo mondo non ci possono dare la felicità.

Solo la bhakti a Bhagavan ci possono dare la felicità. Comprendete questi fatti. Quando Lanka è stata ridotta in cenere, solo Vibhisana era felice perchè era impegnato nel bhajan a Bhagavan. A voi indiani voglio dire, non dimenticate mai le vostre radici. Pensate a voi stessi come gli indiani il cui patrimonio e la cultura è così elevata. Non dimenticate che Syama che suona il flauto, viene da Mathura. Basta pregare una volta nella mente "Krishna, Tu sei mio." Questo è sufficiente. Non ci dovrebbe essere un giorno in cui ci si dimentica di ricordare Vamshidhari Krishna.

Radhika può controllare Krishna, e quindi dobbiamo ricordare anche lei. Ovunque voi siate, se siete nel vostro paese o all'estero; nessuna disgrazia vi interesserà. Ma salvatevi dal mangiare carne, pesce e vino. Salvandovi da queste cose, otterrete la pace e la felicità in uno schiocco delle dita. Ma impegnarsi nel bhajan è fondamentale.

[[[]][[[]][[[]][]][]]verso un devoto[[[]][]][]]: Che cosa ho detto

Devoto: Hai detto che non dobbiamo prendere il vino, il pesce e la carne 

Srila Gurudeva:. Così stavo parlando del dilemma in cui siamo. Qual è la situazione in cui ci troviamo Dovremo diventare vecchi e lasciare questo mondo. Se non lo lasciate, i vostri figli e nipoti vi costringeranno a lasciare. Quindi dovremo capire da dove veniamo Perché siamo venuti qui Perché tutti questi problemi ci arrivano, e dove dovremo andare I Santi ci dicono, "Il nostro dharma è prema. Questa verità si trova a prescindere dal credo induista, cristiano, musulmano o buddista. Queste religioni sono diversi aspetti di convenzioni sociali. In realtà, la nostra religione è prema (il puro amore)."

Queste religioni servono come delle norme e regolamenti per aiutarci ad avvicinare Krishna. Krishna e Rama sono discesi in questo mondo per darci questo prema e risolvere tutti i nostri problemi. Ci dicono, "Noi siamo i destinatari del vostro amore, e vi inonderemo con quell’amore. Quando Krishna suona il flauto a Vraja, tutti gli animali, uccelli, foglie, piante rampicanti, alberi, e cervi, dirigono lo sguardo interamente su Krishna e con gli occhi gli chiedono amore. Krishna ama tutti. Non c'e’ nessuno che non sia il destinatario del suo amore. Tutti amano Krishna ed è per questo Egli è venuto per a darci queste cose. I seguaci indù, cristiani, buddisti, e le altre religioni non fanno nulla.

Ma tutti hanno la tendenza ad amare. Non vi è alcun essere vivente che non ama i suoi genitori, moglie e figli. Anche il leone ama la leonessa e i suoi cuccioli. Le scimmie e formiche amano i loro simili. Le formiche sono sempre in gruppo. Abbiamo visto a Vrindavana di come le scimmie sono molto strette tra loro. Prenderle in giro o danneggiare una delle loro amiche attirerebbe le ire di tutto il gruppo che istintivamente attaccano. La natura costituzionale di questo mondo è amare. Se volete la pace e la gioia in questo mondo, allora prendete il tesoro di questo amore. Qual è il problema di questo mondo Nessuno crede nell'altro e l’Atma-dharma è terminato. Solo l’egoismo regna.

Perché educhiamo le nostre figlie In modo che si possano sposare con uomini buoni e che alla fine la nostra situazione sia alleviata. Vi è un pesante fardello sulle teste dei genitori fino a quando la ragazza rimane a casa. Per alleviare noi stessi di questo peso, si organizza il matrimonio. In questo mondo priti, l’amore, è estremamente raro, mentre l'egoismo regna sovrano.

Oggi, tutti i membri della famiglia, come il padre, madre, figlio e figlia hanno i loro conti bancari separati. Noi stessi non crediamo nei membri della nostra famiglia; ci sono conti bancari separati per tutti, le figlie, i figli, la moglie, la madre, il padre, il suocero, la nuora ecc Non era così prima, nei tempi antichi. Avevano fede in Krishna e quindi in ogni persona. L’Atma-dharma è stato allontanato e l'egoismo viene vigorosamente osannato. Come può questo egoismo essere di aiuto Se abbiamo l'amore per Krishna, l'amore verrà distribuito automaticamente a tutti.

Poi ci si può fidare degli altri e amarsi. Se non abbiamo amore per Krishna, nonostante centinaia di migliaia di tentativi, non sarà raggiunta la pace e la tranquillità. Comprendendo Krishna, tutta la conoscenza sarà raggiunta. Il cuore di tale persona sarà pieno di amore, e diventerà magnanimo. Egli sarà pieno di qualità trascendentali. Ora spiegherò queste verità con le parole e l'autorità dello Srimad Bhagavatham.

Nello Srimad Bhagavatham, Sukadeva Gosvami racconta a Parikshit Maharaja un passatempo. Conoscete Vyasadeva e Narada rsi Vyasadeva divise i Veda in quattro parti, manifestò il Mahabharata, Upanishad, Vedanta-sutra, 18 Purana, Upa-Purana, e Sakha-Purana. In questi versetti, Vyasadeva ha spiegato quale dovrebbe essere il nostro dharma verso i nostri genitori, la famiglia, Bhagavan, e la società.

Un giorno, Vyasadeva sedeva in profonda contemplazione nel suo ashram "Shyamya-prakasha" sulle rive del Gange. Lui non era felice. Tutta la conoscenza di questo mondo trova il suo posto nel cuore di Vyasadeva. Non gli mancava nulla. Con un grave senso di introspezione, pensò: "Perché non mi sento tranquillo nel cuore e cosa mi manca nella vita"

Siete venuti dall'India per guadagnare soldi. Qui, pagate il vostro domestico venticinquemila rupie. Quanto si paga qui 

Devoto: Diciotto mila.

Srila Gurudeva: Diciotto mila incluso vitto cibo e alloggio Non so neppure se il nostro presidente viene pagato 18 mila rupie al mese.

[[[]][[[]][[[]][]][]]tutti ridono[[[]][]][]]

Con la forza del suo bhajan, Vyasadeva può dare innumerevoli pietre filosofali, case d'oro, e anche il darshana di Krishna, se lo desiderano. Proprio dalle sue parole benedicenti; saranno soddisfatti i vostri desideri. Ma quel giorno, Vyasadeva era affranto dal dolore; era insoddisfatto, pur avendo il potere di vedere Krishna. Vyasadeva sa tutto, e lui può fare qualsiasi cosa perché è come Dio; un avatara sakthyavesha. Egli può fare qualsiasi cosa, ma non era soddisfatto.

Seduto sulla riva del Gange, pensò: "Perché non sono soddisfatto Qualcosa manca in me" Ma non poteva determinare il motivo della sua tristezza. State ascoltando miei cari figli, capite le mie parole Se capite, allora siete davvero dei Vrajavasi.

Devoto: Quaranta minuti sono passati Gurudeva.

Srila Gurudeva: Nel frattempo, il guru di Vyasadeva Naradaji, giunse. Dopo aver ricevuto il suo guru, Vyasadeva ha offerto un asana al suo Gurudeva e puspanjali ai suoi piedi di loto.

Quando Naradaji era comodamente seduto, con le mani giunte Vyasadeva educatamente gli offrì i suoi servizi. Naradaji disse: "Quale servizio puoi eseguire Sei avvilito e la tua mente è incerta. Posso sentire della mancanza in te. Così come puoi servirmi in tale stato» 

Vyasadeva rispose: "Guruji, hai ragione. C'è qualcosa in me che fa scattare un senso di vuoto".

Quando tornate a casa, tutti voi dovreste pensare se tutti i vostri desideri sono stati soddisfatti o no Se riflettete, vi renderete conto che nessuno dei vostri desideri è stato soddisfatto. Dovreste chiedere alla vostra anziana madre: "Cara madre, hai ottenuto molta opulenza, figli e nipoti; sei felice"

"O cara figlia, riesco a malapena a camminare, mangiare, o vedere. Sono molto angosciata." Allora, cosa ha fatto per tutta la vita Questo è il problema che tormenta questo mondo.

Vyasadeva disse a Naradaji, "Guruji, non so a cosa è dovuta la mancanza che è in me. Cosa dovrei fare Come posso essere felice per sempre"

I bambini credono di studiare bene, ottenere un buon lavoro, diventare afermati, e infine fare affari. Dopo essere stati addestrato in un college, cominciano a guadagnare denaro. Ma pensano, "La mia casa è priva di una moglie." Le donne anche pensano, "Va tutto bene, ma vorrei trovare un buon marito." Dopo essere sposata, lei anela un figlio.

Lei è molto in ansia per avere un figlio o una figlia. Così concepisce un figlio, ma si rivela essere un mascalzone numero uno. O può persino morire di morte prematura. Quindi ci sono dilemmi ovunque e in ogni momento. Similmente, Vyasadeva aveva un grande dilemma. Ma non riusciva a trovare la soluzione da solo. Quando un uomo è malato, non può essere curato da se stesso. Deve andare da un medico esperto.

Così Vyasadeva ha detto a Naradaji, "Guruji, cado ai tuoi piedi di loto. Ora dimmi che cosa è che manca dentro di me; Non riesco a determinarlo da solo."

Naradaji rispose: "Tu hai fatto tutto. Non vi è alcun mancanza dentro di te, tranne una - non ha prlato di Vamshidhari Krishna e Srimati Radhaji. Krishna è il Signore dei Signori, le incarnazioni di Rama, Nrsingha, Narayana, hanno la loro origine in Lui. Tutte le incarnazioni sono Sue manifestazioni. Ma tu non hai descritto il suoi rasa-mayi lila di Vrindavana. Se esegui questa operazione, la tua vita avrà successo. 

Naradaji disse: "Tu non hai spiegato i Vraja-lila. Non hai spiegato di come Krishna, dopo essere nato come figlio di Nanda e Yashoda; si è impegnato in molti passatempi. Krishna andava a pascolare le mucche con i suoi Gopala-sakha, giocava con le Gopi e talvolta posa la sua testa ai piedi di loto di Radhika. Non hai menzionato questi passatempi.

Per tranquillizzare le Gopi, pur essendo il Signore Supremo stesso, Krishna si sottopone ai loro piedi di loto chinando il capo. Krishna è il possessore di tutte le potenze, ma a Vrindavana, prema li fa danzare tutti. A Vrindavana, prema predomina, rubando il cuore di Radha-Krishna, dei devoti, e facendo danzare tutti. Prema rende l'intera Vrindavana una danza. Se non otteniamo prema, vaghiamo qua e là. La pace, la gioia e tranquillità non si ottengono in questo modo.

Se volete raggiungere l'amore per i piedi di loto di Radha e Krishna, dovete servire Krishna considerandolo vostro amico, figlio, o la persona amata. Poi lo potrete incontrare di persona; e tutti i problemi saranno risolti. Non considerare Krishna di essere un pastorello ordinario o un comune suonatore di flauto.

Offrite tutto l'amore del vostro cuore ai Suoi piedi di loto; se volete felicità e la pace. Così Naradaji disse a Vyasadeva, "Se vuoi essere felice in questo mondo e raggiungere la completa conoscenza in ogni cosa, allora dovrai fare che Krishna sia il ricettacolo di tutto il tuo amore e affetto. E dovrai descrivere tutto questo nei tuoi libri ". Vyasadeva rispose:" Io non so nulla di questo. Io non so di come Krishna è nato a Vraja ed di come ha svolto i suoi passatempi. Così come posso descriverli"

"Va bene, col Bhakti yoga è possibile."

bhakti-yogena manasi

samyak pra&[[[]][#][]]7751;ihite male

apasyat purusam purnam

mayam ca tad-apasrayam

--Srimad Bhagavatam 1.7.4

[[[]][[[]][[[]][]][]]Così Vyasadeva fissò la sua mente, perfettamente impegnata nel servizio devozionale [[[]][[[]][[[]][]][]]bhakti-yoga[[[]][]][]], senza alcun sentore di materialismo, e, quindi, vide la personalità assoluta insieme con la Sua energia esterna, che era sotto il Suo pieno controllo.[[[]][]][]]

Situato nel Bhakti Yoga, Vyasadeva pregò: "O Krishna cado ai Tuoi piedi di loto. Che i passatempi svolti a Vrindavana con le Gopi e Gopa; i passatempi di Brahma, Indra, Sankara, Vayudeva, illusi da te; possano apparire nel mio cuore. Rendendo la sua mente e il cuore stabile, Vyasadeva entrò in Samadhi. Questo Saranagati (arresa ai piedi di krishna) è l'inizio della bhakti. Bisogna pregare: "Io non so niente. Ma mi rifugio ai Tuoi piedi di loto.’’ Se diventiamo arresi, Krishna ascolterà le nostre preghiere.

sarva dharmam parityajna mam ekam saranam vraja

La formula per la felicità e la pace è stata affermata nella Bhagavad Gita. "Io non sono niente, sono pari a zero, ma mi offro ai Tuoi piedi di loto." Ascoltando questa preghiera, Krishna sarà felice e misericordiosamente riempirà il nostro cuore con prema. Non ci sarà mancanza di nulla. Praticate questo da soli e vedrete i risultati. Anche se non si sa nulla; solo cantando l’Hare Krishna maha-mantra e offrendo pranama a Krishna. Imploratelo con preghiere quali "Krishna, Tu sei il mio caro amico. Tu sei il sostegno della mia vita. Tu sei tutto".

Dovrete forse spendere dei soldi nel recitare queste preghiere C'è qualche perdita Si dovrebbe ricordare Krishna mentre cucinate, camminate, dormite, seduti o svegli; anche se cadete, cantate: "Rama, Rama, Krishna, Krishna." Non c'è bisogno di altro. Ajamila fu liberato cantando il nome di Bhagavan pur essendo un peccatore abominevole.

Ajamila era una persona molto squalificata, lussurioso, e malvagio, ma cantando una volta: "Narayana, Narayana", ha attraversato l'oceano insormontabile di nascita, dolori, sofferenze e morte, per sempre. Allora perché non possiamo essere liberati anche noi Quindi dovremmo cantare. Ora sono passati cinquanta minuti, e i medici mi hanno consigliato di non parlare tanto. Ora fate un kirtan. Domani, 

 

 
     
 
 

 

Aggiungi questa pagina ai preferiti di Internet Explorer  

Visione consigliata a 1024x768 o superiore
Utilizzare Netscape 4.0 o Internet Explorer 5.0 e sup.
Copyright © 2003 LuX Powered by
ZeusComputer
Vai alla home page Conoscerci meglio Come contattarci Link utili