Logo AVGV  
Intestazione AVGV
 
 
-

 

Krishna bhajansMusica e bhajan

Yoga dell'amore e devozioneMailing list

lezioni vita orientaleLezioni

I video degli eventi vedantaVideo

vrindavana, parikrama, radha krsna, india, diwaliFestival ed eventi

ashram, templi, luoghi sacri, luoghi antichi dell'India, parikramaPellegrinaggi spirituali

arte vedica, Nityananda, Navadvipa, Sri Caitanya, radha, india, Krishna, radharani, dipinti radha e Arte Vedica

calendario vaisnava, ekadasi, janmastamiCalendario Vaisnava

i veda, libri veda in italiano, testi sacri veda, testi veda in italiano, libri veda gratisBiblioteca libri Veda

cucina vedica, cucina orientale, cucina vegetarianaCucina Vedica

Articoli devozionali

Strumenti musicali

Abiti per lo yoga

Incensi e Ayurveda

rivista vedica, cultura vedica, cultura vaishnavaRivista

Galleria fotografica

 



Iscrivendoti alla nostra mailing list sarai informato in e-mail di tutte le novità della associazione e del sito
 
 
 

Il primo giorno Dio creò il mondo



Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Maharaja

Il primo giorno Dio creò il mondo
19 aprile 1999
Miami, Florida, USA

Prima di tutto offro lakh e lakh di dandavat pranama ai piedi di loto del
mio maestro spirituale Om Visnupada Nitya-lila Pravista Sri Srimad Bhakti
Prajnana Kesava Gosvami Maharaja. Allo stesso modo offro lakh e lakh di
dandavat ai piedi di loto del mio siksa guru Om Visnupada Nitya-lila
Pravista Sri Srimad Bhaktivedanta Swami Maharaja.
Oggi é un giorno molto auspicioso e in tutta l'India si fanno
festeggiamenti; tutti i Veda e le Upanisad glorificano questo giorno.
Cercate di ascoltare attentamente. Questo é il primo giorno della creazione
cioé quando Dio creò questo mondo e con esso molti cereali. Prima creò jara
cioè l'orzo; dall'essenza dell'orzo venne la farina, chana, i piselli, il
mais, il riso e tutto il resto. Lui mise nell'orzo la potenza di tutto;
così in questo giorno viene offerto l'orzo a Krsna.
In India questo é il periodo nel quale si formano le spighe.

E' vasanti, il primo giorno di primavera e ci sono ovunque dei fiori
deliziosi che hanno il colore dorato di Srimati Radhika. Ovunque in India
in questa stagione vasanta si vedono questi colori (giallo e oro).

In questo giorno inoltre le porte di Badrinarayana, nell'Himalaya vengono
aperte a tutti. Per più di nove mesi a Badrinarayana c'é la neve ovunque ed
é molto molto alta. Anche il Gange è coperto da molta neve; nessuno può
vivere là. Ma Krsna ha fatto un arrangiamento: là c'é dhara, una corrente
di acqua calda; se mettete un pugno di riso in una stoffa e lo immergete in
quell'acqua si cuocerà. Così i rsi e maharsi vivono in questo posto dentro
delle grotte sulla riva del fiume. In questo luogo l'acqua fredda si
mischia con l'acqua calda e si può fare il bagno perciò i rsi vivono in
questo luogo in queste grotte; nessun'altro potrebbe vivere dentro queste
caverne. Quindi oggi la via viene aperta anche se c'é molta neve
dappertutto. Una volta andammo là nella stagione estiva ma ciò nonostante
scese la neve e tutti cominciarono a tremare; allora le guide portarono
della legna per accendere il fuoco e scaldarci.

Anche a Puri in questo giorno c'é la festa del Narendra Sarovara con le
divinità di Jagannatha Subadra e Baladeva; che é Radha-Madhana-mohana. Le
divinità vengono portate in un laghetto e si farà il festival sulla barca
con le divinità. Poi verranno bagnate con migliaia e migliaia di giare
colme non solo di semplice acqua ma verranno messe in queste giare molte
erbe medicinali. Brahma, Sankara e tutti gli altri deva verranno e faranno
il bagno: loro modelleranno una forma di Krsna grande come un elefante. Poi
con il candana, il sandalo copriranno Thakurji. Ma noi non vedremo la forma
di Krsna, vedremo solo il sandalo che Lo copre.

In questo giorno Madhavendra Puri prese del sandalo da Jagannatha Puri e lo
portò a Remuna per Gopinatha e venne usato per molti mesi per dare sollievo
e rifrescare Gopal. Lui metteva il candan a Gopinath ma questo soddisfò e
rinfrescò anche la divinità di Sri Nathaji a Govardhana.
Da oggi si cominciano a fare molti festival a Puri e si inizia a costruire
il carro del Rata Yatra. Quando Prabhupada Bhaktisiddhanta scomparve, tutte
le riviste periodiche come l'Harmonist, il Gaudiya patrika e molte altre
non vennero più stampate, e molti brahmacari tornarono nella vita di
famiglia. Come quello che é successo oggi ai devoti della ISKON (dopo la
scomparsa di Svami Maharaja). A quel tempo tutti erano confusi, ma mai
nessuno lasciò l'ordine di rinuncia, il sannyasa. Loro lasciarono
l'istituzione Gaudyia, ma non lascirono mai...

Devoto: Non lasciarono mai i vestiti arancioni.

BVNM: Perché loro litigavano. Anche il nostro gurudeva Srila Bhakti
Prajnana Kesava Maharaja che era brahmacari lasciò l'istituzione e stabilì
una nuova Gaudiya Matha a Calcutta. A quel tempo il nome di Prabhupada era
A.C Bhaktivedanta.

Devoto: Abhaya Carana

BVNM: Abhaya Carana, A.C Bhaktivedanta. Nel 1916 il nostro gurudeva arrivò
alla Gaudiya Matha e prese rifugio in Bhaktisiddanta Sarasvati e nel 1918
prese la seconda iniziazione e lasciò tutto; la madre e tutto il resto per
restare nella Matha. Nel 1922 o 23 AC Bhaktivedanta Svami andò da
Bhaktisiddhanta come uno studente, era dirigente di una società medica. Lui
era molto bello, un giovane energetico e istruito. Quando andò da Pabhupada
Bhaktisiddhanta nel 1922, Svamiji gli fece delle domande e Prabhupada
pensò: "Oh, questo ragazzo é molto brillante." Il suo inglese era molto
ricco e così Bhaktisiddhanta lo attrasse con la sua potente Harikatha
parlando dei passatempi di Krsna e delle verità stabilite. Così Svamiji fu
subito affascinato e tornava sempre per ascoltare. Poi lui divenne molto
attratto e prese l'iniziazione da Bhaktisiddhanta. Svamiji continuava il
suo lavoro ma ricordava sempre lo Srimad Bhagavatam (10.88.8):

yasyaham anugrhnami harisye tad-dhanam sanaih

Questo verso dice che chi prende rifugio ai piedi di loto di Krsna, lascerà
il padre, la madre, ricchezza, reputazione e tutto il resto e diventerà un
mendicante. Così Svamiji pensò: "Se canto e ricordo, ascolto l'harikatha da
Bhaktisiddhanta che é un guru qualificato e molto potente; un giorno dovrò
diventare un mendicante. Cosa posso fare" Ma lui non lasciò mai le sue
attività devozionali: il canto, il ricordo, la lettura dei libri e anche il
lavoro.
Automaticamente, dopo qualche tempo, Svamiji perse il lavoro, e aprì un
nuovo negozio farmaceutico ad Allahabad; ma poi anche questo andò in
fallimento. Lui non sapeva cosa fare; sua moglie lo criticava sempre, anche
suo figlio e suo fratello maggiore lo lasciarono. Loro lo insultavano, ma
Svamiji senza curarsene andava sempre avanti a cantare e ricordare; alla
fine diventò un mendicante e si recò a Mathura come un rappresentante di
medicine ayurvediche fatte con le sue mani. Andava di negozio in negozio
per venderle e in quel periodo mi incontrò là a Mathura. Io ero il
presidente della Matha e gli dissi: "Oh, prabhu"

Io conoscevo Svamiji dal '46 quando venne ad incontrare il nostro gurudeva;
nel '41 Guru Maharaja aveva istituito la Gaudiya Vedanta Samiti e Svami
Maharaja era là in quel giorno. Lui era molto amico del nostro gurudeva,
Guru Maharaja lo trattava come un fratello minore curandosi di lui e si
conoscevano dal 1922. Svami Maharaja aveva molto affetto, onore e riguardo
per il nostro gurudeva.
Bhakti Prajnana Kesava Maharaja istituì la Gaudiya Vedanta Samiti proprio
in questo giorno. (Maharaja cita degli sloka in sanscrito.)......significa
che se qualcuno inizia qualcosa in questo giorno, cantare l'harinama o
qualsiasi altra cosa, sarà trascendentale ed esisterà per sempre. Così Guru
Maharaja invitò Svamiji e lui venne; c'erano anche dei suoi confratelli per
fondare la Samiti. Perché fu istituita la Gaudiya Vedanta Samiti
Bhaktisiddhanta aveva dato a Svamiji il nome Bhaktivedanta; cos'é
Bhaktivedanta Questo é un titolo. Baladeva Vidyabhusana scrisse il
Govinda-bhasya Vedanta, stabilendo la supremazia della bhakti. Quindi il
significato di Vedanta é bhakti e non conoscienza e specialmente non é
riferito alla conoscienza nirvisesa cioé che Krsna non ha forma, attributi,
potenza. Questo é assurdo e impossibile. Jiva Gosvami ha scritto qualcosa
al riguardo e anche Gaudiya Vedanta acarya Baladeva Vidyabhusana scrisse il
Govinda-bhasya Vedanta e chiarì che la bhakti é l'essenza del Vedanta.

Cos'é il Vedanta L'essenza di tutti i Veda è contenuta nei libri del
Vedanta chiamati anche Upanisad. In questi libri ci sono tutti i tipi di
conoscenza. Isobhasya-Upanisad, Candoka-Upanisad, specialmente le Upanisad
le principali sono undici. E poi c'é la bhakti:

yasya deve para bhaktir
yatha deve tatha gurau
tasyaite kathita hy arthah
prakasante mahatmanah

Quelli che servono Gurudeva come servono Krsna, riceveranno tutti i
significati dei Veda e saranno ispirati nel cuore. Il guru non é meno di
Krsna, perhé lui può dare Krsna. I guru che non possono dare Krsna, in
realtà non sono veri guru. Quei guru che cadono non hanno qualità (i Veda
non sono nel loro cuore) loro non possono nemmeno risolvere i dubbi dei
discepoli, e non possono liberarsi dalla lussuria e dagli altri desideri
materiali. Questi guru non possono dare la conoscenza di Krsna.
Tasmad gurum prapadyeta jijnasum sreya uttamam (SB 11.3.21).
Quindi il significato di Vedanta sono le Upanisad e il significato delle
Upanisad é lo Srimad-Bhagavatam. Quindi lo Srimad-Bhagavatam é
l'amala-purana, é il maha-purana e amala pramana. Cosa significa

Devoto: E' la prova immacolata.

BVNM: E la bhakti vi predomina. In ogni verso, in ogni parola e in ogni
lettera del Bhagavatam c'é il rasa trascendentale. Sapete cos'é il rasa E'
come il nettare; se voi siete saturi di nettare ci sarà sempre il rasa.
Dov'é il rasa Nel decimo canto, dalla nascita di Krsna fino a Dvarakadisa.
Specialmente con le gopi di Vrndavana al Radha-kunda, al Syama-kunda.
Quindi ogni parola dello Srimad Bhagavatam é satura di rasa; c'é solo il
rasa, non c'é buccia o semi; c'é solo il rasa portato da Sukadeva Gosvami,
il pappagallo di Srimati Radhika che lo ha reso più gustoso.
Il significato di Vedanta é rasamayi bhakti, specialmente l'amore e
l'affetto delle gopi per Krsna; con questo amore e con questo nettare Krsna
é controllato dalle gopi. Nesuno può controllare Krsna, ma le gopi possono
farlo molto, molto facilmente.

Poi Krsna cominciò a dire: 'na paraye ham niravadya-samyujah'- Non posso
ripagare le gopi "Oh, gopi, voi siete il mio Signore, nemmeno in lakh e
lakh di vite potrò ripagarvi, voi dovrete essere felici". Le gopi
risposero: "Oh, ora ci hai ripagato dicendoci che non avresti potuto mai
ripagarci; questo é il motivo per cui siamo controllate da Te." Quindi
prima Krsna é controllato dal prema delle gopi, e quando dice che non le
potrà ripagare, le gopi sono controllate da Krsna.
Lo Srimad-Bhagavatam é il dolce nettare del Vedanta; Guru Maharaja voleva
predicare in ogni parte del mondo il significato di Vedanta che non é il
significato che ha dato Sankaracarya nel suo bhasya (commentario). Non é
nemmeno quello che Ramanujacarya ha scritto nel suo commentario, nello
Sri-bhasya. Non é nemmeno quello di Madhvacarya perché non lo ha descritto
completamente nel suo anubhasya; e anche Nibarka non lo ha descritto nel
parijata-bhasya. Tutti cercarono di farlo, ma non lo descrissero
completamente Sankaracarya fece il contrario perché coprì il vero
significato di Vedanta e disse che Krsna ha la forma meravigliosa di
natabara-vapuh.

Così Gurudeva voleva stabilire predicare in tutto il mondo il significato
vero del Vedanta contenuto nello Srimad-Bhagavatam, e che la bhakti é
suprema. Quale tipo di bhakti Non dasya, sakhya, vatsalya, hasya, adbhuta,
vira, karuna, raudra o bibhatsa. Cosa sono questi

Devoto: Sono i rasa secondari.

BVNM: Lui voleva dare solo l'unnatojjvala-rasa delle gopi. Loro non sono
sposate, ma sono lakh e lakh di volte superiori a Satyabhama e Rukmini che
sono sposate. Yogamaya diede alle gopi questo sentimento:
unnatojjvala-rasa. Questa é la cosa più importante che é stata scritta nel
Bhagavatam. Quindi il significato di Vedanta é il Bhagavatam, e in
particolare il Decimo Canto; tutti gli altri 11 canti fanno da corollario
al decimo canto.
Questo é il motivo per cui AC Bhaktivedanta fu mandato a predicare e gli fu
dato il titolo 'Bhaktivedanta'.

Lui doveva venire a predicare, e lo fece; arrivarono molti confratelli e la
Samiti venne fondata in questo giorno.
Poi Guru Maharaja prese sannyasa da Srila Sridhara Maharaja, che fece da
tramite. Dopo che prese sannyasa da Sridhara Maharaja cominciò a predicare
ovunque con molto coraggio; cominciò a stampare le riviste: il
Bhagavat-Patrika e il Gaudiya-Patrika e A C Bhaktivedanta era l'editore.
Svami Prabhupada era molto esperto a scrivere in bengali e in inglese, era
perfetto. Lui a volte attaccò la Murgi mission. Lui scrisse molto anche
contro il presidente indiano: il presidente era molto esperto in tutto il
Vedanta, ma quale Vedanta Sankara, sankhya vedanta e così Svamiji scrisse
con decisione contro il presidente indiano. Lui pensava che il corpo e
l'anima di Krsna fossero due cose diverse. Ma Svamiji sconfisse totalmente
i suoi argomenti facendo riferimento alla Gita e disse: "Devi rispondere e
provare che Krsna non ha forma, attributi o qualità. Ma il presidente non
potè rispondere.

Qual é lo scopo della Gaudiya Vedanta Samiti La prima cosa detta da
Visvanatha Cakravarti su ciò che Mahaprabhu é venuto a stabilire:

aradhyo bhagavan vrajesa-tanayas tad-dhama vrndavanam
ramya kascid upasana vraja-vadu-varga-virya kalpita
srimad-bhagavatam amalam puranam prema pum-artho mahan
sri-caitanya mahaprabhor matam idam tatradarah na parah

Visvanatha Cakravarti Thakura prese tutti gli insegnamenti, tutti gli
Siksastaka e tutto quello che era stato spiegato nella Caitanya-Caritamrta,
nei libri di Rupa Gosvami, Sanatana Gosvami, Jiva Gosvami, Raghunat Dasa
Gosvami; prese l'essenza di tutti questi libri e scrisse questo sloka
'aradhyo bhagavan vrajesa-tanayas'

Chi é 'aradhya' Aradhya significa adorabile divinità, chi é Krsna. Ma
quale Krsna Ci sono molti Krsna; anche se Lui é uno ci sono molte Sue
manifestazioni: Dvarakadisa Krsna con Satyabhama, Rukmini e le 16108
regine é aradhya Mai, perché non ha il flauto e la piuma di pavone. In
questa circostanza non potrà mai dire: "Mio padre é Nanda Maharaja e Mia
madre é Yashodamayia." Sarà costretto a dire che Devaki e Vasudeva sono i
Suoi genitori e dovrà dire: 'Sono il re di Dvaraka'. Lui non potrà dire
'Sono un pastorello', non potrà indossare i vestiti di un pastorello; dove
non c'é Radhika, Lalita, Visaka, dove non c'é Vrndavana e dove Krsna non ha
il flauto e la piuma di pavone e non può dire di essere un gopa-bala cioé
un pastorello, non potrà essere la nostra adorabile divinità. Krsna vaga
sempre nelle foreste di Vraja per cercare i suoi amici pastorelli e le sue
mucche. Dvarakadisa non lo può fare quindi non é la nostra adorabile
divinità; noi adoriamo Krsna se Srimati Radhika é alla sua sinistra ed é
controllato da Lei e la piuma di pavone e il flauto cadono ai piedi di
Radhika e Krsna dice: "Oh Hrdesvari! Mia adorabile Radhika, per favore sii
felice."Questo é 'aradhyo bhagavan vrajesa-tanayas', altrimenti no. Noi non
vogliamo vedere Krsna solo; neppure quando é insieme a Candravali e...

Devoto: Bhadra, Saibhia

BVNM: Oh, allora non é la nostra divinità anche se Krsna é sulle ginocchia
di Yashoda e sta prendendo il latte. Krsna é la nostra divinità solo quando
é controllato da Radhika perché Lei é preminente.
Aradhyo bhagavan vrajesa-tanayas tad-dhama vrndavanam. Anche Vrndavana é la
nostra divinità, come Come Krsna; Lui non può andarsene nemmeno per un
istante e lasciare i piedi di loto di Radhika. Non potrà mai farlo; quindi
Vrndavana-dhama é adorabile come Krsna. Baladeva Prabhu ha assunto la forma
di Vraja.
'Aradhyo bhagavan vrajesa-tanayas tad-dhama vrndavanam / ramya kascid
upasana vraja-vadhu-varga-virya kalpita. "O Krsna prendi le nostre
cavigliere; il colore rosso tra i capelli di Srimati Radhika é andato via.
Devi venire e rimetterlo." Questo é il servizio delle gopi, loro possono
dare ordini a Krsna: "O, tu sei un imbroglione, il più grande imbroglione.
Tu sei nero sia dentro che fuori." Le gopi possono dire così e Krsna
diventerà molto, molto felice e ascolterà con attenzione tutte queste
parole. Krsna non ascolterà le preghiere di Brahma: 'Om Sarsarisa', non
ascolterà "Oh, Tu hai creato lakh e lakh di vite" Krsna non vuole asoltare
questo, ma vuole sentire le parole pronuncite dalle gopi: Yashoda dice a
Krishna: "Tu sei un ladro, perché sei andato a rubare il burro dai vicini
di casa! Ora ti controllerò e ti punirò."
Quindi l'aradhana (adorazione) delle gopi é molto elevata e il Bhagavatam é
l'evidenza, solo lo Srimad Bhagavatam é la piena evidenza. Sri Caitanya
Mahaprabhu disse di seguire questo e nient'altro e lo fece anche
Bhaktivinoda Thakura.

Devoto: I dieci principi fondamentali.

BVNM: In India nella medicina Ayurvedica si danno dieci radici al paziente
per far guarire presto. Queste dieci radici sono i dasa-mula. Questi dasa
mula sono paragonabili alla Guru-parampara, da Brahma fino ad oggi.
Mahaprabhu ha detto che abbiamo solo una evidenza alla quale fare
riferimento e cioé il Bhagavatam; tutti i Veda, le Upanisad e tutte le
epiche che seguono i Veda sono evidenze, ma lo Srimad-Bhagavatam é amala

Devoto: Immacolato.

BVNM: E' immacolato. Ma tutti gli altri Purana sono pieni di macchie come
Brahma, Brahmananda-purana, Gauda Purana e tutti gli altri. Queste
scritture possono dare dei desideri materiali e possono coprire la
Krsna-tattva. Ma il Bhagavatam é stato enunciato da un paramahamsa come
Sukadeva Gosvami e quindi é l'amala purana. Cosa dicono i Veda Una volta
Srila Raghunatha Das Gosvami disse: "Noi non abbiamo bisogno di 'na dharman
na adharman', non abbiamo bisogno di dharma e adharma."

sarva dharma parityajya
mam ekam saranam vraja

Solo il Bhagavatam é pramana (evidenza); tutti gli altri Veda, Upanisad,
Bhagavata e Vedanta dicono 'tat tam hari paramam: Hari é parama-tattva,
senza secondi. Lui é la Suprema Persona Dio. Lui é Krsna è Hari stesso
quindi adorabile. Lui è Brajendra Nandana Syamasundara insieme a Radhika.
E' un oceano di rasa senza fine. Questo é il motivo per cui essendo Sue
parti e particelle anche noi abbiamo un po' di rasa nel cuore. Lui é
potente e tutte le potenze sono in Lui; possiede tutte le opulenze e può
fare tutto. Può creare lakh e lakh di universi in un momento ed é
Adi-karanam.

Devoto: E' la causa di tutte le cause.

BVNM: Lui é Isvara e Sarvesvaresvara ( controllore di tutti i controllori.)

Devoto: Non ha origine.

BVNM: Ma é l'origine di tutto. Lui é l'origine di Rama, Nrsimha,
Dvarakadesa e gli altri. Da lui sono state create due tipi di jive - le
mukta e le condizionate.

Devoto: Le anime liberate e quelle condizionate.

BVNM: Quelli che sono a Goloka Vrndavana non cadranno mai nel mondo
materiale. Questo é parama-dhama; praticando il bhakti-yoga sono arrivati a
Goloka e non torneranno mai più in questo mondo materiale. Loro possono
venire qui se sono con Krsna oppure se sono mandate da Lui, altrimenti non
possono cadere perché là non c'é mahamaya che copre le jive. Là non c'é
mahamaya ma c'é Yogamaya che aiuta le jive a servire Radha-Krsna. Come può
una jiva cadere da Goloka E' assurdo. Anche le jive che servono a
Vaikuntha e sono liberate non potranno mai cadere, come Jaya, Vijaya e
altri.

jivera svarupa haya krsnera nitya-dasa
jivara tatastha-sakti bedabheda-prakasa

Noi siamo venuti dalla tatastha-sakti, il punto marginale e cioé Viraja
Karunadakasayi. Quindi ci sono due tipi di jiva. Quelli che servono Krsna
con bhakti possono essere liberati e servire Srimati Radhika e Krsna.
Noi siamo venuti da bedabheda-prakasa; tutte le jive e le anime sono...

Devoto: Sono le quattro potenze di Krsna.

BVNM: Tutte sono potenze e quindi c'é beda e abheda differenza e...

Devoto: Unione, unità.

BVNM: Sì, quindi tutte e due sono là in quel momento e con la bhakti
possiamo ottenere prayojana.

Devoto: Possiamo raggiungere lo scopo.

BVNM: Qual é lo scopo Krsna-prema. Ci sono dieci principi chiamati
dasa-mula e Bhaktivinoda-Thakura li ha enunciati. Srila Bhaktisiddhanta
Sarasvati li ha presi da Bhaktivinoda Thakura e li ha predicati in tutto il
mondo insieme al Bhagavatam, e queste cose sono quelle che dobbiamo
predicare anche noi.

L'amore é la religione. Sri Caitanya Mahaprabhu é apparso in questo mondo
solo per dare unatojjvala-rasa, prema. Non come Ramanujacarya o Madhvacarya
che sono venuti solo per dare vaidhi-bhakti. Srila Rupa Gosvami ha scritto:

anarpitam carim-cirat karunayavatirnah kalau
samarpayitum unnatojjvala-rasam sva bhakti sriyam

Mahaprabhu é venuto per dare unnatojjvala-rasa, la bellezza. Che cos'é
questa bellezza Non é il sentimento di Srimati Radhika ma la bellezza del
sentimento di Srimati Radhika e cioé il sentimento di Rupa-manjari. Quindi
Mahaprabhu é venuto per dare questo sentimento e gustare i quattro desideri
di Krsna.

Dobbiamo conoscere tutte queste cose. Guru Maharaja stabilì la Gaudiya
Vedanta Samiti solo per predicare tutte queste cose ed é anche l'obiettivo
di Srila Prabhupada e della guru-parampara. Cercate di imparare e di
avanzare, non dovete solo distribuire i libri. Si possono distribuire ma
prima bisogna conoscere il nettare che c'é nei libri che distribuite. Cos'é
la Caitanya-Caritamrta Solamente distribuendola non si arriverà a
conoscere il discorso tra Rupa Gosvami e Mahaprabhu oppure quello con Raya
Ramananda. Se non conoscete il significato, qual é l'utilità di
distribiurlo Altrimenti qualsiasi persona potrà prendere il libro e
appoggiarlo in bagno, ecc.. Dobbiamo conoscere il contenuto dei libri.

Dovete cercare di capire cos'é il bhajana e come Rupa e Raghunatha dasa
Gosvami facevano il bhajana. Dovete conoscere qual era il sentimento
interno di Svamiji, il vostro Prabhupada e dovete cercare di farlo vostro,
altrimenti prenderete solo le cose esterne e comincerete a litigare e
lascerete tutto. I devoti della Iskon non hanno seguito i suoi sentimenti e
ciò che Svamiji ha detto nel 'Nettare delle Istruzioni'; loro non lo hanno
letto, lo hanno solo distribuito. Devono leggere ciò che ha scritto nella
spiegazione della Caitanya-Caritamrta; io vorrei dare tutte queste cose ma
non ho tanto tempo. Dovete essere ispirati come quando c'era Swamiji; non
perdete il vostro tempo e spendete le vostre energie per seguire quello che
ha detto Svamiji così sarete felici. Se non lo fate devierete e litigherete
per le donne e la lussuria. Avrete molto denaro nel borsellino e troverete
la fidanzata. Sarete costretti a diventare così se non seguite le istruzoni
di Svamiji; cercate di seguire tutte le istruzioni e cantate il Nama. Non
pensate che se uno canta più di sedici giri sta disobbedendo a Svamiji;
questo é falso.

Prabhupada ha dato il japa-mala e dopo aver finito sedici giri, si può
andare avanti ancora per quattro volte e cioé fino a 64 giri. Ieri Dhira
Krsna Prabhu ha avuto più di 24 ore per cantare 64 giri, lo hai fatto

Dhira Krsna: Non ne ho cantati 64.

BVNM: Oh-h-h-h. Lui ha pensto: "Se ne canto più di sedici sarà un'offesa.
Non pensare così. Cercate di cantare di più; voi guadagnate ogni giorno
centinaia e centinaia di dollari, ma se cantate qualche giro in più avrà
lakh e lakh di valore in più; ma voi non avete realizzazione. Noi abbiamo
un po' di realizzazione, Haridasa Thakura aveva un po' di realizzazione e
cantava tre lakh di nama. Era realizzato. Anche se qualcuno lo voleva
tagliare in mille pezzi lui non avrebbe mai smesso di cantare. Se qualcuno
gli portava una donna molto bella, oppure gli veniva offerta la ricchezza
dell'intero mondo, Haridasa Thakura l'avrebbe rifiutata. Cercate di
realizzare queste cose; Svamiji voleva insegnare tutto questo. Dovete avere
molta Bhakti e non ci sarà bisogno di fare nient'altro. Krsna manderà
Laksmi-devi per proteggervi e mantenervi e Lei sarà obbligata a venire; ma
voi dovete avere una forte fede come quella che aveva Sukadeva Gosvami: lui
non indossava nemmeno i vestiti.

Se cantate e ricordate la vostra vita avrà successo. Sono molto felice di
essere qui e di avere molti amici; ma devo tornare a Vrndavana, dove
Vamsi-vala (Krishna) é insieme alla Sua Radhika. Sono venuto solo per dare
questo messaggio e invitarvi a venire a Vraja. Non siate senza speranze
'Cosa posso fare Oggi é un giorno molto brutto . Cosa possiamo fare ' Non
pensate così. Svamiji é eterno, lui non può morire. Lui ci porterà via da
questo luogo di morte e ci porterà a Goloka Vrndavana. Abbiate sempre
speranza e una forte fede. Gaura-premanande!!!

Devoti: Hari Hari-bol!

 

 
     
 
 

 

Aggiungi questa pagina ai preferiti di Internet Explorer  

Visione consigliata a 1024x768 o superiore
Utilizzare Netscape 4.0 o Internet Explorer 5.0 e sup.
Copyright © 2003 LuX Powered by
ZeusComputer
Vai alla home page Conoscerci meglio Come contattarci Link utili