Logo AVGV  
Intestazione AVGV
 
 
-

 

Krishna bhajansMusica e bhajan

Yoga dell'amore e devozioneMailing list

lezioni vita orientaleLezioni

I video degli eventi vedantaVideo

vrindavana, parikrama, radha krsna, india, diwaliFestival ed eventi

ashram, templi, luoghi sacri, luoghi antichi dell'India, parikramaPellegrinaggi spirituali

arte vedica, Nityananda, Navadvipa, Sri Caitanya, radha, india, Krishna, radharani, dipinti radha e Arte Vedica

calendario vaisnava, ekadasi, janmastamiCalendario Vaisnava

i veda, libri veda in italiano, testi sacri veda, testi veda in italiano, libri veda gratisBiblioteca libri Veda

cucina vedica, cucina orientale, cucina vegetarianaCucina Vedica

Articoli devozionali

Strumenti musicali

Abiti per lo yoga

Incensi e Ayurveda

rivista vedica, cultura vedica, cultura vaishnavaRivista

Galleria fotografica

 



Iscrivendoti alla nostra mailing list sarai informato in e-mail di tutte le novità della associazione e del sito
 
 
 

Krsna lascia Vrndavana seconda parte



Srila Bhaktivedanta Narayana Maharaja
Badger CA 5 Giugno 1999
Krsna lascia Vrndavana - seconda parte

Ma le gopi, le amate di Krsna, avevano un altro sentimento. Loro
insultavano Brahma, il creatore; cosa dicevano "Oh, Brahma é molto
crudele. Krsna é così dolce, e in qualche modo questo creatore ci ha dato
un'opportunità per incontrare Krsna, ma proprio quando Lo stiamo per
incontrare, lui é così crudele che ci separa. Proprio quando stavamo per
gustare quella dolcezza, Brahma l'ha portata via. Lui non é qualificato per
creare questo mondo; lui ha preso tutte le bellezze dei tre mondi e ha
creato il corpo meraviglioso di Krsna. Krsna é molto bello: le fossette
delle Sue guance sono molto belle, il Suo sorriso é come una freccia ed é
meraviglioso. Tutto in Krsna é storto, anche le Sue parole sono molto
dolci. I Suoi sguardi penetrano nel cuore di quelli che Lo guardano. Così
anche noi abbiamo avuto la possibilità di vederLo, ma questo crudele
creatore é come un piccolo bambino: i bambini giocano per un po' con
qualcosa e poi subito la distruggono. Brahma é così. Lui ci ha dato
l'opportunità di incontrare Krsna; Gli ha dato tutte le dolcezze e le
bellezze dei tre mondi, e in un momento ci ha portato via questa fortuna.
Lui é molto crudele.

"Oh, questo vidhata, questa persona crudele (Brahma), é venuto nella forma
di Akrura. Lui in verità é Krura; Krura significa molto crudele, ma lui ha
preso il nome di Akrura pensando "Io non sono crudele"; ma in realtà lui é
molto, molto crudele."

Le gopi piangevano e dicendo tutte queste cose che venivano dal cuore,
sentivano separazione: "Oh, lui é venuto qui proprio quando noi stavamo per
gustare." E' come quando stiamo per gustare un cibo molto buono, e qualcuno
ce lo porta via. Le scimmie di Vrndavan arrivano e rubano gli oggetti in un
momento, e poi vanno sull'albero e noi ci chiediamo: "Cos'é successo".
Così le gopi dicevano: "Questo crudele Akrura é venuto per prendere il
nostro amato Krsna. Come potremo vivere ora Noi non possiamo vivere."

Le gopi sono diventate come un pesce fuori dall'acqua. Come siamo noi
invece Noi non siamo così. Krsna é molto, molto lontano da noi; per loro
invece é sempre là in loro compagnia. Cercate di essere a questo livello,
questo é il nostro obiettivo. Come possiamo fare Se voi dividete,
dividete, dividete, dividete il vostro attaccamento per Krsna con la
moglie, figli, madre, padre e tutte queste cose, come potremo amarLo

Krsna vi ha dato la nascita, voi siete venuti al mondo soli. Quando
eravate nel grembo di vostra madre Krsna vi aveva detto : "Resta solo, Io
ti dono questa vita solo per praticare il bhakti-yoga. Non avere amici,
fidanzati, sorelle, madre; cerca di diventare come Bharath Maharaja nella
sua terza vita." Noi abbiamo promesso che non saremmo tornati nella
dualità, ma quando siamo venuti in questo mondo abbiamo avuto la madre, il
padre, i fratelli, ci siamo fatti degli amici; e quando siamo diventati più
grandi abbiamo avuto due, tre, sei fidanzate o fidanzati.
Krsna ci ricorda qualcosa, venendo nella forma del guru, e dei Vaisnava
che ci dicono di stare attenti; ma noi diciamo: "Oh, lo farò. Non farò più
tutte queste cose e le lascerò; questa é l'ultima volta che le faccio." Ma
poi arrivano ancora le onde dell'attaccamento materiale.

Cercate di realizzare. Quando morirete, morirete soli. A chi darete le
vostre energie e tutte le vostre cose Loro (parenti, moglie, figli ecc...)
non vi potranno aiutare. Dovete sapere tutte queste cose. Le gopi lo stanno
dicendo; Loro sono molto esperte, non divideranno mai il loro amore ed
affetto con nessuno in questo mondo. Loro hanno preso il Loro amore per il
marito, sorelle, fratelli, padre, madre, e lo hanno dato a Krsna. Se volete
amare Krsna dovete gradualmente diventare come loro.
Se non lo farete, al momento della morte vi daranno molti calci, come i
muli fanno con le zampe posteriori, sarete bruciati e ridotti in cenere.
Dovete sapere che nessuno vi potrà aiutare, solo Krsna lo potrà fare.
Cercate di realizzare. Questa é associazione, prendete un po' d'amore ed
affetto da questa associazione. Questo vi aiuterà.

Questo é lo Srimad Bhagavatam. Molte altre cose vi daremo, molti altri regali.

Le gopi stanno dicendo questo: prima insultano vidhata, il creatore, e poi
Insultano il creatore che è venuto nella forma di Akrura. Ora stanno
insultando Krsna: "Non c'é motivo di insultare vidhata o Akrura. La colpa é
di Krsna che vuole sempre nava sanga priya." Qual é il significato

Devoto: Vuole sempre nuova associazione.

BVNM: "Lui non é mai soddisfatto e vuole sempre nuove, nuove, nuove, nuove
associazioni. E' come un calabrone: Lui va da un fiore di loto e ne prende
il miele, poi va subito da un altro fiore, e da un altro e un altro
ancora. Krsna é così, Lui é anche nero come i calabroni. Lui non é mai
soddisfatto con le cose vecchie, vuole sempre provare cose nuove. Questo é
il motivo per cui Krsna ci ha lasciate, Lui sta andando a Mathura e là sarà
molto felice. Ora é qui con noi, ma noi siamo solo delle ragazze di
villaggio; non siamo molto belle e non possiamo attrarre nessuno. Le
ragazze di Mathura però con il velo, con dolci parole e con un po' di
timidezza, riescono ad esere molto attraenti; noi non siamo brave come
loro. Loro sono molto esperte perché sono ragazze di città e conoscono
l'arte di truccarsi molto bene, possono decorare i loro visi con del
rossetto, con il make-up e molte altre cose; ma noi non possiamo farlo. Noi
non conosciamo tutte queste arti. Così quando Krsna arriverà là, sarà molto
attratto; a Mathura non ci sono solo due, tre, dieci ragazze ma lakh e
lakh. Così Krsna sarà completamente impegnato ad amarle tutte e sappiamo
che non ritornerà più."

In questo modo le gopi si lamentavano: "Noi conosciamo le abitudini di
Krsna. Abbiamo paura che Lui non ritornerà più dopo questa notte. Ma per i
Mathuravasi, dopo questa notte, arriverà un bellissimo giorno. Tutte le
donne e la gente, gli Yadava, i Vrsnis, i Bhoja, e tutti gli altri saranno
molto felici e diranno: 'Buongiorno, Buongiorno!', perché vedranno il
meraviglioso viso di Krsna.
Così per i Mathuravasi sta arrivando un bellissimo giorno. Tutti avranno la
possibilità di vedere la bellezza dell'intero mondo vedendo Krsna. Poi
Krsna parlerà loro e Si affezionerà. Per noi invece questa notte é
kala-yama, é come la morte. Domattina non potremo vedere Krsna e moriremo
tutti. Tutti gli uccelli, i pavoni e tutti gli animali moriranno. Cosa ne
sarà delle mucche Non andranno più a pascolare; guarderanno solo nella
direzione dove Krsna si è diretto e moriranno. E cosa succederà a questa
Vrndavan Sarà solo una terra arida. Akrura é molto crudele. A Mathura ci
sarà sempre il mahotsava, a Vrndavan invece non ci sarà nessun festival.

"Siamo molto stupite. Sappiamo che qui a Vrndavana ci sono molte persone
anziane e intelligenti come Upananda, i fratelli di Nanda Baba e molti
altri, ma ora pensiamo che loro abbiano perso l'intelligenza. Perché non
fermano Nanda Baba che vuole accompagnare Krsna e Baladeva, e non mandano
Akrura da solo a Mathura Krsna non deve essere mandato là, ma loro non
dicono niente; loro accettano la decisione di Nanda Baba e Akrura.; Allora
cosa possiamo fare Dobbiamo andare là e dire a Nanda Baba e Yashodamaiya:
"Oh, voi siete molto crudeli; non mandate Krsna col crudele Akrura. Lui non
ritornerà mai più, lo sappiamo."
Così le gopi andarono da Yashodamayia e dagli altri a parlare.

Nello stesso tempo era diventato giorno e Akrura stava facendo i suoi
sandhya. Poi prese il carro e partì con Krsna e Baladeva. Le gopi
arrivarono e circondarono il carro. Alcune di loro caddero per terra e
svennero. Srimati Radhika stava osservando la scena da molto lontano. Lei
era priva di sensi. Altre gopi che erano ancora un po' coscienti, presero
le redini del cavallo lamentandosi. Alcune caddero a terra davanti al
carro, e altre piangevano. Ma Akrura fu così crudele che volle portare a
qualsiasi costo Krsna a Mathura. Krsna fece una promessa. Con i Suoi occhi
disse alle gopi che non erano svenute: 'Tornerò molto presto. Oggi o domani
ucciderò Kamsa, e poi ritornerò.'

Lui lo promise con dhautyukaih. Cos'é

Devoto: Messaggero.

BVNM: Chi era questo messaggero Gli occhi. Lui disse alle gopi: "Dite a
tutte le gopi , specialmente a Radha che ora é priva di sensi, che domani o
dopodomani tornerò sicuramente."

Così Akrura diede ai cavalli una frustata e velocemente partirono. Tutte
le gopi svennero. Quelle che non svennero guardarono alzarsi la polvere del
carro . Loro non ritornarono più a Nandagram, rimasero nella foresta.
Quando più avanti Uddhava arrivò per incontrare i Vrajavasi, vide una scena
molto patetica.

Krsna se n'era andato e tutte le gopi pensavano: "Dobbiamo morire, ma non
dobbiamo morire. Perché Krsna ritornerà; Lui ha detto "Sicuramente
ritornerò". Krsna ha fatto una promessa, Lui deve ritornare. Noi abbiamo
fede nelle Sue parole; Lui ritornerà. Se quando tornerà noi saremo morte
Lui penserà: 'Oh, tutte le gopi sono morte', e così morirà anche Lui.
Quindi noi non dobbiamo morire; dobbiamo tollerare tutti i tipi di
separazione e di fuoco. Anche se dovessimo bruciare nel fuoco della
separazione, dobbiamo restare in vita per Krsna. Così quando tornerà ci
vedrà ancora vive."

Le gopi aspettarono per uno, due, tre, quattro, cinque, dieci, venti,
cinquant'anni; ma Krsna non tornò mai. Perché A volte Lui veniva nella
forma di un calabrone, a volte in sogno, a volte Si manifestava in altri
modi e vedeva le gopi. Le gopi pensavano: "Oh, vediamo Krsna in sogno, ma
in realtà Krsna non é tornato." Altre volte invece il loro amore era così
profondo da indurle a pensare che Krsna non fosse mai andato a Mathura:
"Krsna é là e sta andando a pascolare le mucche", e alla sera Yashodamayia
prendeva il piatto dell'arati e si preparava per l'arrivo di Krsna e
Baladeva. Altre volte invece é a letto pensando che Krsna non é mai più
ritornato. Lei non cucina più. Anche gli uccelli non cantano. Non potete
immaginare com'era la condizione di Braja.

Ora vi posso raccontare una storia. Ero in Italia davanti al mare.

Devoto: Eri andato là per la passeggiata del mattino.

BVNM: Eravamo in macchina; solo tre persone. Dopo essere uscito dall'auto
andai sulla spiaggia per fare la passeggiata mattutina e là incontrammo un
bellissimo cane . I suoi occhi erano pieni di sporcizia, e avevano i segni
del suo pianto. Arrivò subito verso di noi, ci annusò e ci guardò in un
modo molto patetico. Quando si fermò un'altra auto, il cane andò là,
annusò e guardò. Io dissi: "Sembra che questo cane appartenga a una brava
persona.", era un cane molto bello, un pastore tedesco. Poi chiesi ai
devoti: "Perché aspetta tutte le macchine che arrivano" Loro mi dissero
che quel cane apparteneva ad una persona ricca, e per molti anni il cane
aveva vissuto con lui. Il suo padrone aveva l'abitudine di portarlo con sé
quando andava da qualche parte in auto, di lavarlo ed avere molto amore ed
affetto. Molti, molti anni passarono ed il cane era molto felice e sempre
serviva il suo padrone. Dopo un po' di tempo il cane diventò vecchio.
Un giorno il padrone portò il cane in quella spiaggia; il cane vide una
cagna, scese dall'auto e le corse dietro. Il suo padrone pensò: "Oh, ora il
mio cane é diventato vecchio, non ho più bisogno di lui. Prenderò un altro
cane più giovane." Così il suo padrone accese il motore dell'auto e tornò a
casa. Non si preoccupò più di quel cane; lo dimenticò per sempre. Ora il
cane abbandonato ritorna su quella spiaggia pensando: "Dov'é il mio
padrone Dov'é il mio padrone" Il cane cerca sempre il suo padrone; così
quando le auto passano da lì, quel cane le va a controllare. Sono passati
due anni, tre anni, ma il padrone non è più tornato, il cane però sempre
guarda se il suo padrone é arrivato. Nessuno si prende cura di lui e gli
asciuga le lacrime; piange sempre per il suo padrone pensando: "Il mio
padrone deve ritornare." E' per questo che quel cane vive: "Un giorno,
forse oggi, il mio padrone tornerà". Così aspetta e aspetta.

Un cane può fare così. Il suo padrone può essere crudele, ma Krsna non può
essere crudele. Il cane ricordava sempre il suo padrone. Come "Il mio
padrone verrà, forse sta per arrivare adesso.", e poi il cane andava a
guardare e pensava: "Oh, questo non é il mio padrone," e poi ricominciava a
piangere, diventava triste e si sedeva ancora ad aspettare sperando nel
suo ritorno. Se un cane lo può fare, perché noi no Questa storia é un
paragone della condizione delle gopi. Perché le gopi si lamentano Quel
cane a volte ricorderà: "Oh, il mio padrone mi prendeva sulle sue
ginocchia e mi lavava . Mi dava delle cose molto dolci da mangiare; quello
che lui mangiava, lo dava anche a me. A volte mi portava persino nel suo
letto." Ricordando tutte queste cose il cane piangeva.
Un devoto può essere così, sempre ricordando i passatempi. Anche le gopi
ricordando i passatempi di Krsna pensado: "Oh, Krsna danzava con me; Lui mi
dava le noci di betel dalla Sua bocca e mi amava tanto. Lui danzava e
cantava con me. Krsna diceva: 'Io posso suonare la quinta nota', ma le gopi
riuscivano a suonare fino alla settima nota, così Lui ci diceva: 'Oh,
sadhu, sadhu, sadhu.' Ma ora chi ci elogerà" Così le gopi piangono
ricordando questi passatempi.

Questi sono gli asta-kaliya-lila. I devoti possono ricordare tutte quete
cose, e la mente non andrà più qui e là. Le gopi amano Krsna: "Oh, noi
vogliamo dimenticarTi, ma non lo possiamo fare. Tutti i ricordi arrivano
come una catena (un passatempo dopo l'altro); ma noi vogliamo dimenticarTi.
Tu ci hai dimenticate, perché noi non possiamo farlo Ma il problema é
proprio che noi non Ti possiamo dimenticare."

Il lamento delle gopi é simile a quello di quel cane, ma non proprio la
stessa cosa. La storia del cane é una sembianza della sembianza della
sembianza. Così le gopi stanno pensando in questo modo, e restano in vita
solo perché un giorno Krsna verrà. Questa é la loro unica speranza. Ma
anche Krsna morirà in separazione dalle gopi. Così le gopi si mantengono in
vita, bruciando nel fuoco della separazione, ma non vogliono morire.

E come sta Krsna E' felice là No, non é felice. A Vrndavan, Lalita in un
modo o nell'altro riesce a rappacificare Srimati Radhika dicendoLe: "Oh,
non piangere, Krsna ritornerà sicuramente." Ma nessuno é là per
rappacificare Krsna. Non ha nessun amico come le gopi nell'intera Mathura;
Krsna é solo. Lui sta bruciando nel fuoco della separazione, ma non c'é
nessuno che lo può aiutare. A Vrndavana ci sono Yogamaya, Purnima, Vrinda,
Lalita, Visakha e le altre che possono condividere tra loro la
separazione ; a Mathura però non c'è nessuno che lo può fare. Questo é il
motivo per cui Krsna ha deciso di mandare qualcuno a scuola. Perché a
scuola Così quella persona diventerà qualificata per consolarLo, quindi
Krsna ha mandato Uddhava a Vrndavana alla scuola delle gopi per imparare.

Krsna e Baladeva erano i figli di Yashoda e Rohini; non possono
dimenticarlo. Loro arrivarono a Mathura, e dopo l'uccisione di Kamsa Nanda
Baba aspettava fuori dalla città e pensava: "Perché Krsna e Baladeva non
tornano indietro Kamsa é stato ucciso. Oh, forse gli Yadhava hanno fatto
una cospirazione e non vogliono che Krsna e Baladeva ritornino da me."

Passarono due giorni e Nanda Baba non aveva mangiato niente; lui stava
digiunando per Krsna e sentiva molta separazione. Dopo il tramonto, di
notte, Krsna e Baladeva andarono da Nanda Baba; si sedettero al suo fianco
e Nanda Baba pianse molto. Krsna e Baladeva pensarono: "Nostro padre sta
piangendo molto. Perché"

Nanda Baba disse: "Oh, Voi siete venuti a Mathura e mi avete dimenticato.
Voi ora avete un altro padre e un'altra madre."

Anche Krsna e Baladeva cominciarono a piangere: "No padre, tu sei il nostro
solo padre. Tutti gli Yadhava come Akrura, Ugrasena, Devaki, Vasudeva ci
dicono 'Voi siete i figli di Vasudeva e Devaki', e non vogliono che Noi
veniamo da te. Loro temono che venendo da te, non ritorneremo più da Devaki
e Vasudeva, e ci riporterai a Vrndavana. Loro hanno paura di questo fatto;
questo é il motivo per cui non vogliono che veniamo da te."

Allora Nanda Baba disse: "Voi pensate di essere i figli di Vasudeva e Devaki"

Krsna rispose: "Oh, non lo posso pensare, neppure in sogno."

Baladeva disse: "Non posso sognare questa cosa. Tu sei mio padre,
Yashodamaiya e Rohini sono mia madre, e sono a Vrndavana. Alcuni dicono
'Sei il figlio di Devaki e Vasudeva'; questo potrebbe anche essere vero, ma
loro mi hanno dimenticato dalla mia infanzia, non mi hanno dato il latte e
non hanno avuto amore ed affetto per Me. Tu e Yashodamayia invece mi avete
curato e protetto, mi avete dato il latte. Così siete voi i miei genitori;
non posso pensare che Vasudeva é Mio padre. Penso che verrò con te e Krsna
a Vrndavana."

Nanda Baba disse: "Entrambi siete molto intelligenti. Penso che dovremmo
ritornare a Vrndavana, e Tu (Krsna) verrai con me. Baladeva Prabhu può
stare qui, perché i sei figli di Vasudeva sono stati uccisi da Kamsa, e
Devaki ha un solo figlio che é Baladeva (Nanda Baba sa che Baladeva é il
figlio di Rohini, la seconda moglie di Vasudeva; ma Nanda Baba non pensa
che Krsna sia figlio di Vasudeva.) Se Tu verrrai, può essere che Vasudeva e
Devaki moriranno; penso che sia meglio che solo Krsna venga con me."

Baladeva Prabhu rispose: "Io non posso vivere da solo. Morirò senza Krsna.
Non separare Krsna da Me; Io andrò con Krsna, senza di Lui non posso vivere
nemmeno per un istante."

Così Krsna disse: "Padre ascoltami, sarebbe meglio che per due o tre giorni
Io resti qui con Baladeva; dopo che tutto sarà rappacificato tornerò a
Vrndavan."

Nanda Baba si preoccupò, ma non c'era nessun'altra soluzione. Lui pensava:
"Se porto via Krsna, allora anche Baladeva verrà; e se Baladeva verrà
moriranno tutti e io sarò come un macellaio. Tutti diranno 'Nanda Baba é
molto crudele' Cosa posso fare allora"
Nanda Baba si trovava in un dilemma.

Allora Krsna gli disse: "Oh, non piangere, non preoccuparti. Noi
ritorneremo molto presto e tutti saranno rappacificati. Ora devi ritornare
a Vrndavana." Krsna allora prese molti ornamenti d'oro, molti vestiti di
seta e li legò nel chadar di Nanda Baba.

Nanda Baba pensava: "Se porto tutte queste cose, madre Yashosa dirà 'Hai
venduto Krsna in cambio di questi gioielli e vestiti, e sei ritornato senza
di Lui' Come potrò mostrare la mia faccia a Vraja" Ma Nanda Baba non poté,
rifiutare perché erano un dono di Krsna.

In un modo o nell'altro Nanda Baba ritornò a Vrndavana, ma cosa fece
Yashoda Quando vide quei gioielli si arrabbiò molto e disse: "Tu hai
venduto mio figlio e hai portato tutte queste cose al posto Suo; saremo
felici con questo" Poi andò nel letto a riposare e si mise a piangere. A
Vrndavana c'era un sentimento molto patetico.
Un giorno d'estate molto caldo, Yashoda prese alcuni vestiti di Krsna, di
quando era bambino. Prese il Suo flauto, alcuni vitellini di marmo e altri
giocattoli; li mise in una stoffa e andò da qualche parte. Una gopi arrivò
e disse: " Madre Yashoda, dove stai andando"

Yashoda era ammutolita, non era in un momento in cui poteva rispondere, ma
in ogni caso disse: "Sto andando dal mio bambino."

"Dov'é il tuo bambino"

"Ho sentito che é a Mathura, devo andarci. Non dirò che Krsna é mio figlio;
andrò dalla regina Devaki e dirò 'Voglio essere la tua dasi, la tua
servitrice. Ti laverò i vestiti e farò tutto il resto, come una dasi. Non
voglio niente in cambio; voglio solo vedere una volta al giorno il viso di
tuo figlio e sarò soddisfatta."

Dicendo questo Yashoda svenne sul ciglio della porta. Ogni giorno lei
provava molta separazione, voi non potete immaginarlo.

E cosa successe a Krsna Oh, tutti gli Yadhu-vamsa, si riunirono e
decisero, "Dobbiamo cambiare la mente di Krsna. Dobbiamo entrare nella Sua
mente e convincerLo che Vasudeva e Devaki sono i Suoi genitori, e che Lui
é uno Yadhava. Lo manderemo alla gurukula ad imparare; Lui é un bambino di
dieci-dodici anni e quindi dimenticherà."

Diedero il filo sacro a Krsna e Baladeva e furono rasati. Gli furono dati
tre tipi di vestiti, gli furono dati i gayatri-mantra e i sandali di legno.
Erano molto belli, erano dei brahmacari. Erano molto affascinanti. Poi
gurudeva diede jhuli, la stoffa per prendere biksa e ordinò: "Dovete andare
in almeno cinque o dieci case e collettare del biksa per me dicendo 'Oh,
madri datemi delle donazioni. Oh madre, Oh padre datemi qualcosa' dovete
fare così."

Poi Gargacarya prese il suo chadar e ne fece un jhuli (stoffa per
mendicare); allora i brahmacari presero i loro jhuli e i loro danda, come
voi avete fatto oggi (gli iniziati). Krsna aveva un danda storto, e
Baladeva ne aveva uno molto dritto e spesso. Poi gurudeva Gli disse: "Prima
dovete andare da vostra madre e vostro padre per chiedere qualcosa, poi
andate dagli altri."

Chiudendo gli occhi Krsna pensò: "Oh, il Mio Gurudeva mi ha detto di andare
da Mia madre. Ma dov'é Mia madre Qui non ho madre. Mia madre é a
Vrndavana, Nandagram" Krsna allora ricordò quando Yashoda gli fece una
promessa: "Oh, Krsna, Baladeva, quando prenderete il filo sacro, avrete i
mantra e diventerete brahmacari, allora soddisferò il Vostro jhuli, la
Vostra stoffa dei mendicanti e vi darò dei diamanti, oro e molte altre
cose." Così Krsna ricordava: "Dov'é mia madre Dov'é" E cominciò a urlare
davanti a tutti: " O madre! O madre!" Vasudeva e Devaki erano pronti a dare
l'elemosina a Krsna e Baladeva, ma Loro non stavano dicendo "Madre, O
madre, O padre" a Vasudeva e Devaki. Loro stavano ricordando Yashodamayia;
e Tutti e due, specialmente Krsna, si savano rotolando per terra. Questa
era la situazione di Krsna, sentiva molta separazione; ma non c'era
nessun'altra soluzione perché Krsna doveva svolgere molti altri passatempi.
Così sia a Mathura che a Vrndavana c'erano delle scene molto patetiche.
Gaura-premanande!

Devoti: Haribol!

BVNM: Domani discuteremo ancora su queste cose. Cercate di realizzare.
Ricordate e cantate: Hare Krsna Hare Krsna Krsna Krsna Hare Hare/ Hare Rama
Hare Rama Rama Rama Hare Hare' con le lacrime. Cosa sono queste lacrime
Yashodamayia pensava: "Oh, dov'é il mio bambino, Krsna, Krsna, Krsna!"
Dovete cercare di provare separazione in questo modo e cantare 'Hare
Krsna'. Dovete ricordare Caitanya Mahaprabhu, "Oh, sii misericordioso con
me. Oh, Pancha-tattva sii misericordioso. Oh, Nityananda Prahu!" Noi
possiamo realizzare questi passatempi, e possiamo cantare e ricordare.
Questo é il processo: ricordare tutti i passatempi affinché quando leggete,
questi sintomi possano manifestarsi. Svamiji é venuto per questo, Lui era
molto misericordioso. Lui voleva rendere tutti i devoti qualificati per
questo, ma vide che c'erano molti desideri materiali, e molte giungle da
tagliare. Lui voleva rendere il terreno fertile, e mi ha lasciato del
servizio. Lui mi disse 'Vai nei paesi occidentali e parla di tutte queste
cose. Parla con quelli che sono più qualificati. Se ascolteranno
diventeranno certamente qualificati per queste cose.' Questo é il motivo
per cui sono venuto; non sono venuto per del guadagno, soldi, prestigio,
per litigare con qualcuno o per fare dei discepoli. Se qualcuno segue
questa linea sarà un discepolo:

vaco vegam manasah krodha-vegam
jihva-vegam udaropastha-vegam
etan vegan yo visaheta dhirah
sarvam apimam prthivim sa sisyat

Sarvam apimam prthivim sa sisyat. Lui é un jagat-guru, Svamiji era un
jagat-guru; il suo gurudeva era un jagat-guru. Anche Rupa Gosvami lo era;
così noi siamo molto fortunati ad essere in questa linea. Cercate di
ricordare tutte queste cose. Tutti i vostri vicini, parenti ecc..., non
possono esservi molto cari; loro non possono aiutarvi; ma voi potete
aiutare loro: potete prendervi cura di loro e mantenerli, ma non
rimanetene intrappolati. Potete fare il vostro dovere, ma cercate sempre di
sviluppare la vostra Coscienza di Krsna.
Jaya Jaya Radha-ramana Haribol (I devoti cominciano a cantare)

(i devoti interpretano uno spettacolo su Govardhana)

BVNM: E' stato un buono spettacolo; ci ha ricordato dei passatempi di
Krsna, e di quando Ha sollevato la collina Govardhana e salvato tutti i
gopa e i Vrajabasi. Uno può adorare molti deva, ma solo per un beneficio
materiale. I deva possono avere del falso ego, come Brahma, Indra e altri,
ma in realtà loro non danno del beneficio. Krsna dà tutti i frutti, quindi
perché non arrenderci a Lui Giriraja é Krsna Stesso e nient'altro, ma é
anche il Suo servitore. Noi prenderemo più beneficio se pensiamo che
Giriraja é il servitore di Krsna. Se noi pensiamo che é Krsna Stesso non ci
sarà eguale beneficio, ma se Giriraja é il Suo servitore potrà dare l'amore
e l'affetto per l'asraya, lui può dare l'amore e l'affetto sotto la guida
delle gopi. Giriraja lo può dare, ma per Krsna sarà molto difficile darlo,
poiché Giriraja é anche una manifestazione di una parte di Radhika e non
solo di Krsna. Giriraja é visto sotto la forma catur-buja, ma in realtà é
il servitore di Krsna. Govardhana può dare tutto a tutti:

pramada-madana-lilah kandare te
racayati nava-yuor-dvandvam asminn-amandam
iti kila kalanartham lagna-kastad-dvayor me
nija-nikata-nivaam dehi govardhana! Tvam
(Sri Govardhana-Vasa-Prarthana-Dasakam [#]2)

(Oh Govardhana, ti prego dammi una dimora vicino a te così potrò facilmente
essere testimone e servire i giovani amanti Sri Radha-Krsna quando fanno
segretamente i lila amorosi nelle tue numerose grotte. Loro diventano
completamente pazzi bevendo prema. Tu sei presente e rendi tutto possibile.)

A Govardana si compiono tutti i passatempi più segreti di Krsna con i gopa
e specialmente con le gopi, ci sono molti bellissimi kunja, tamal kunja,
malati kunja, molti kunja sono là. Dove Dove Krsna e le gopi si decorano
l'un con l'altro facendo i vilasa, e le gopi aggiustano i kunja.
Govardhana é testimone di cose molto segrete; lui può spargere la sua
misericordia per diventare come le gopi. Solo Govardhana, Radha-kunda,
Syama-kunda, Yamuna, Lalita, Visaka, Rupa-manjari sono qualificati per dare
queste cose. Anche Vrnda-devi e Yogamaya sono pienamente esperte a dare
queste cose. Questo é il motivo per cui diciamo che Yogamaya, Govardhana e
Vrnda-devi sono i migliori servitori di Krsna; Govardhana é Haridasa-varya.
Nessun'altro potrebbe dare queste cose.
Giriraja é anche testimone di altri lila:

yatraiva krsno vrsabhanu-putria
danam grhitum kalaham vitene
suteh sprha yatra mahaty atah sri-
govardhano me disatam abhistam
(Sri Govardhana-astaka)

(Chiedendo una tassa per passare su quella strada, Krsna litigò per molte
ore a Dan Gati con la figlia di Vrsabhanu Maharaja. I rasika bhakta
visitando Govardhana sono ansiosi di ascoltare quel dolce prema. Possa
Govardhana soddisfare il mio desiderio affinché anch'io ascolti la
battaglia verbale.)

Krsna voleva prendere il dana dalle gopi, e le gopi litigarono con Lui e
presero una tassa da Krsna e Lui fu costretto a darla. Ci sono molte cose
di cui Govardhana é testimone. Domani Adoreremo Govardhana cucinando molte
preparzioni, affinché Giriraja ci dia le sue benedizioni.

 

 
     
 
 

 

Aggiungi questa pagina ai preferiti di Internet Explorer  

Visione consigliata a 1024x768 o superiore
Utilizzare Netscape 4.0 o Internet Explorer 5.0 e sup.
Copyright © 2003 LuX Powered by
ZeusComputer
Vai alla home page Conoscerci meglio Come contattarci Link utili