Logo AVGV  
Vai alla home page Conoscerci meglio Come contattarci Link utili
Intestazione AVGV
 
 

Pellegrinaggi spirituali - Jagannath Puri


Torna indietro
Viaggi India, Templi india, orissa, divinitą

E' un tempio famoso dedicato a Jagannath e situato nella città costiera di Puri nello stato dell'Orissa, l'India. La torre del tempio, riccamente decorata con stucchi rappresentanti scene del poema sacro Ramayana, è alta piu’ di 56 metri. Il nome Jagannath (Il signore dell'Universo) è una combinazione delle parole sanscrite Jagat (l'Universo) e Nath (Il signore di). Il tempio è una destinazione di pellegrinaggio importante per molte tradizioni indù, particolarmente gli adoratori di Krishna e Vishnu perchè rappresenta uno dei 5 luoghi di pellegrinaggio più importanti di tutta l'india.

Il tempio fu riscoperto nell'undicesimo secolo dal progenitore della dinastia Ganga Orientale, il re Anantavarman Chodaganga Deva. Il tempio è conosciuto per il suo Rath Yatra annuale o il festival dei carri a cui partecipano circa 3 milioni di persone, in cui le tre divinità di Jagannath, Subadra e Baladeva poste su dei carri enormi e minuziosamente decorati, sono trainate a mano da migliaia di persone.

Il racconto leggendario si trova nello Skanda-Purana, Brahma Purana e altri Purana. Si racconta che il signore Jagannath è stato originariamente adorato come il signore Neela Madhav, dal re Savar. Avendo sentito parlare di questa divinità, il re Indradyumna mandò un prete Bramino di nome Vidyapati, per localizzare la divinità, che era adorata segretamente in una foresta molto fitta da Viswavasu. Vidyapati entrò nella foresta, ma non poteva localizzare il luogo. Alla fine però riuscì a sposare la figlia  di Viswavasu, Lalita. Su ripetute richieste di Vidyapti, Viswavasu lo condusse davanti alla caverna dove il signore Neela Madhav era adorato.

Vidyapati fu molto intelligente, sulla strada del ritorno sparse dei semi di senape sul terreno. I semi germinarono dopo di alcuni giorni, e permisero a Vidyapati di scoprire la caverna. Dopo aver ricevuto notizie da lui, il re Indradyumna partì immediatamente in pellegrinaggio per Odra desha (Orissa) per vedere e adorare la Divinità. Ma la divinità era scomparsa e il re rimase deluso. La Divinità era stata nascosta nella sabbia. Il re era deciso a non ritornare senza avere un darshan della divinità, Allora una voce celeste disse 'tu devi vederla'. In seguito il re compì un sacrificio e costruì un tempio magnifico per Vishnu. La divinità Sri Narasimha Murti portata da Narada fu installata nel tempio. Durante il sonno, il re ebbe una visione del signore Jagannath che lo istruì di dirigersi sulla riva del mare dove si trovava con la forma di un tronco di albero sacro e di f argli omaggi. Cosicchè il re Indradyumna  ottenne il Darshan del signore Jagannath, Baladheva, Subhadra insiema al Chakra Sudarshan, Successivamente chiamò Vidyapati per scolpire le tre Divinità da quel tronco che aveva ricevuto e poi le installò nel tempio.


viaggi spirituali, templi, orissa,  jagannath, festival dei carri a Puri,
Cod. JSB - Divinitą di Jagannath, Subhadra e Baladevaviaggi spirituali, templi, orissa,  jagannath, festival dei carri a Puri,
Le Divinitą del tempio di Jagannath Puri

Nel mese di Giugno di ogni anno, le tre Divinità di Jagannath, Subhadra e Baladeva, vengono portate ognuna su di un carro in occasione della festa dei carri. E' scritto nei Purana che ai tempi dell'apparizione di Sri Krishna sul nostro pianeta, circa 5000 anni fa, si avverò un'eclissi solare molto importante. Come era usanza ai tempi in occasioni simili, Krishna partì da Dvaraka, la città dove viveva con le sue 16108 regine per recarsi a Kuruksetra ad offrire delle cerimonie sacrificali allo scopo di annullare gli influssi negativi dell'eclissi.

Per l'occasione, Egli mandò un messaggio a Vrindavana, il luogo della Sua infanzia, per avvisare gli abitanti tutti e i genitori di recarsi a Kuruksetra e incontrarsi così dopo lungo tempo. A Kuruksetra, Krishna specialmente vide dopo lunghi anni, le gopi di Vrindavana e soprattutto ebbe un dialogo con Radhika. Ma Lei non era felice della situazione, poichè a Vrindavana Krishna era solo un semplice pastorello, mentre ora era un re con la corte al seguito, le sue regine, ecc. e questo creava una sorta di infelicità nel cuore di Radhika poichè non era libera di esprimere i suoi sentimenti per Krishna. Questo festival dei carri significa appunto il viaggio da Dvaraka, la città di Krishna a Kuruksetra, il luogo dove si incontrò di nuovo con gli abitnati di Vrindavana.

Trattative riservate Disponibilità: Non disponibile Chiedi info su questo prodotto
I carri del festival del Ratha Yatra
 

Aggiungi questa pagina ai preferiti di Internet Explorer  

   
Visione consigliata a 1024x768 o superiore
Utilizzare Netscape 4.0 o Internet Explorer 5.0 e sup.
© 2003- InTheWeb Powered by
ZeusComputer